il potere della rabbia

Il potere della Rabbia

La Rabbia, sempre più spesso ci accorgiamo di quanto la “classificazione” tra emozioni positive ed emozioni negative, che è appartenuta dalla notte dei tempi alla specie umana, oggi più che mai sia superata e non più presa in considerazione.

Le moderne ricerche anche sul piano medico e psicologico hanno mostrato la funzione determinante delle emozioni nel contesto di vita di ciascun essere vivente, aspetto che oggi più che mai sta assumendo una connotazione fondamentale, tanto che è ormai assodato quanto l’Emozione sia il grande motore che ci guida nelle decisioni e nelle azioni, più ancora dell’aspetto cognitivo e mentale. Potremmo quindi considerare l’emozione, in qualsiasi accezione, come un faro che illumina la via, che fornisce un contributo essenziale al nostro modo di essere, di porci nel mondo, di relazionarci con il mondo circostante.

Emozioni

Oggi più che mai è fondamentale comprendere quanto le emozioni siano fondamentali nella vita di ognuno di noi, qualsiasi forma o “etichetta” prenda, semplificando, non possiamo definire che sia “meglio” essere felici piuttosto che arrabbiati o tristi, tutto dipende dal momento che stiamo vivendo. Ci sono situazioni in cui la rabbia o la tristezza sono più adeguate della gioia, quindi non possiamo “alienarci” dal sentire. Le emozioni, secondo una prospettiva etologica (non dimentichiamoci che siamo animali, umani ma pur sempre animali), sono viste come un meccanismo che “salva la vita”. Provate a pensare ad una mamma leonessa che, proteggendo i cuccioli, si imbatte in predatori. La rabbia che proverà le permetterà di agire in maniera anche superiore rispetto alla sua forza in una situazione nella norma, permettendole più facilmente di difendere la prole. Ecco il punto: essere in grado di lasciarsi attraversare da ogni emozione che si vive è l’insegnamento migliore che possiamo prendere in considerazione, è salvifico ed è la chiave verso la realizzazione profonda del Sé.

[the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

Relazioni

Se esistono emozioni da cui è più semplice lasciarsi attraversare, altre sono ancora oggi considerate con un’accezione “negativa”, come se fosse meglio allontanarsi dal sentire in alcuni contesti. La rabbia è certamente tra le emozioni più contrastate. Provate a pensare a quando eravate bambini e sembrava esistere l’equazione “rabbia = non va bene”, come se già da piccoli non fossimo autorizzati a sentire la rabbia, viverla e manifestarla, che si traduce in un’inibizione dell’agito emotivo, come se venisse messo “un tappo” che non permette la libera espressione dell’emozione. Ovviamente siamo esseri sociali in un mondo di relazioni e non possiamo non considerare l’aspetto della libertà personale, che termina dove inizia quella dell’altra persona, quindi essere arrabbiati non può autorizzarci a ledere la libertà altrui, ma questo non significa che l’emozione “rabbia” vada messa a tacere, vada inibita.

Nuovi paradigmi

Desidero ribaltare il paradigma, il modo di vedere la rabbia, che va osservata come una tra le emozioni potenzialmente più produttive e trasformative. Sembra assurdo vista così, ma è la realtà. Insita nella rabbia c’è una forza creatrice che chiede di essere trasformata, come se diventassimo alchimisti, che dobbiamo sintetizzare questo “magma” interiore, questo vulcano che erutta nella pancia, in qualcosa di produttivo, utile, efficace. Il punto è questo: non possiamo inibire la rabbia, ma vivendola, ascoltandola e accogliendola in maniera incondizionata, possiamo fare in modo che essa diventi “costruttiva”, non “distruttiva”. Se dovessimo tradurre il concetto con una metafora, la rabbia non ha bisogno di “urlare a voi stessi” se realmente la ascoltate, le basta sussurrare per agire. Ecco che quindi, “stare nella rabbia” vi permette di non distruggere, ma di costruire, con un carico di energia maggiore rispetto a situazioni di quotidianità.

[the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

Pratica della trasformazione

Ma come si impara a “stare nella rabbia”? Come è possibile trasformare la rabbia in grinta ad agire, a compiere il primo passo nella direzione del Sogno, di ciò che desideriamo realmente, profondamente? Proviamo a scoprirlo in cinque semplici mosse, anzi, sei.

1. Riconosci l’innesco

Quando si vive un’emozione come la rabbia, spesso inneschiamo il “pilota automatico”, una sorta di reazione immediata e non pensata, senza andare a comprendere quale sia stato l’innesco. riconoscere quale sia stato il meccanismo è certamente importante per fare chiarezza dentro di sé, significa “arrabbiarsi consapevolmente”. come si fa? attraverso la scrittura costante di un diario emozionale. Ogni volta che vivi un’emozione in una situazione, prenditi il tempo per scriverlo, annotarlo, ferma il mondo intorno a te e imprimi su carta cosa ti è successo e come ti sei sentito. E’ un esercizio semplice e potente di consapevolezza.

2. Riconosci la manifestazione emotiva

Come reagisce il tuo corpo quando stai provando un’emozione? Cosa succede quando ti arrabbi? Quali meccanismi scattano nel corpo?Senti cambiamenti a livello di battito cardiaco o di tensione muscolare? La tua postura come si modifica? La voce e il suo tono si alterano? come si fa? Fermati e chiediti quale è il primo segnale corporeo che riesci a percepire.

3. Fai un passo (o due!) indietro

Nel momento in cui l’innesco automatico si attiva, passa circa un quarto di secondo prima che il corpo inizi a rispondere. Quello è il punto di trasformazione alchemica della rabbia. In questa fase si può decidere se agire la rabbia in maniera propositiva e costruttiva, oppure distruttiva, come si fa? Esercizi di centratura corporea, si può aspettare ad agire e fare dei bei respiri profondi, ad occhi chiusi, portando l’attenzione all’aria che entra e che esce dal corpo. Oppure soffermati su un oggetto che hai vicino e perditi nei dettagli. Questo serve per “decentrarsi dal Sé” e scegliere il modo più efficace di agire questa rabbia.

4. Cambia prospettiva

Osserva la situazione dall’esterno, in modo neutrale. E’ un’esperienza molto complessa ma altrettanto appagante e utile. come si fa? Immagina di essere seduto nella platea di un cinema. Osserva il film che passa sullo schermo, che può anche essere muto se preferisci, ma guarda la situazione come se non fossi coinvolto, non sei un attore del film, ma uno spettatore.

5. Occhi nuovi, manifestazione nuova

Manifestiamo la rabbia quasi sempre nello stesso modo perché non abbiamo esplorato le infinite possibilità di azione. come si fa? Spezza le abitudini. Prova a non reagire, ma ad agire in maniera opposta rispetto al solito, scoprirai aspetti di te che non avevi mai preso in considerazione.

6. Ri-caduta

ricadere nelle vecchie dinamiche significa avere la possibilità di maturare nuove esperienze. Osserva ogni ricaduta come una meravigliosa possibilità di apprendimento, di crescita, di stimolo. come si fa? Fermati e chiediti cosa ha questa situazione da insegnarti. Scoprirai il potere di ogni emozione, ma avrai la possibilità, seguendo questi semplici step, di accedere al potere creativo ed evolutivo della rabbia, che come ogni “emozione” porta “movimento”, azione. Puoi scegliere quindi di agire la tua rabbia in maniera distruttiva o costruttiva, ogni volta che riesci a “costruire” o donarti nuovi inizi, celebra il risultato, festeggia, fatti un regalo… celebra la tua rabbia… ha molto da insegnarti e da dirti…

Fedeltà, Tradimento o libertà consapevole?

Fedeltà, Tradimento o libertà consapevole?

E se, nel rapporto con gli altri e con sé stessi, oltre alla fedeltà e al tradimento ci fosse una terza strada, quella della libertà
consapevole? Consigli per tutti i segni per il momento presente.

Tutti abbiamo bisogno di credere nella forza e nella bellezza delle nostre relazioni, e ci impegniamo molto perché quelle a cui teniamo di più si mantengano serene e durevoli. Vogliamo far funzionare i rapporti e desideriamo che siano all’altezza delle aspettative. La verità è che viviamo immersi in un costante cambiamento: si modificano continuamente le nostre esigenze, quelle dell’altro, gli eventi stessi che ci vedono coinvolti. La fedeltà e il tradimento, sia nei nostri confronti sia rispetto al prossimo, rappresentano due eventualità e due precise modalità di comportamento che, a seconda dei casi, favoriscono o ostacolano la nostra trasformazione. Se ci trinceriamo dietro all’una o all’altra, rischiamo di fare scelte troppo rigide e poco spontanee: così perdiamo di vista i nostri cambiamenti e quelli dell’altro, che potrebbero essere invece la maggiore fonte di entusiasmo per la relazione. Questo materiale vitale può rimanere intatto grazie a una terza possibilità, quella della libertà consapevole, che prevede di scegliere momento per momento ciò che si ritiene giusto, trovando un’armonia tra i propri desideri e quelli dell’altro.

Verso la libertà consapevole

Viviamo in una società che condiziona molto le nostre scelte personali. Forse nel tentativo di tenere tutto sotto controllo, si diffondono usanze che dovrebbero andare bene per ognuno di noi; ma questo, semplicemente per il fatto che siamo tutti diversi, si rivela davvero impossibile. Spesso il risultato è quello di scatenare intense reazioni opposte, o di far sentire le persone alienate, lontane dalle emozioni e dai dubbi più veri.
C’è chi si ribella a questo stato di cose e decide di lasciare molta libertà a sé stesso e agli altri. Una grande spinta possono darla esperienze dure come lutti e malattie, che modificano il modo di pensare e la visione della vita, stimolando a focalizzarsi sul presente, ad essere più gentili e sinceri con sé e gli altri, ad apprezzare l’esistenza nella sua apparente imperfezione. Si può provare anche un’insoddisfazione latente, che conduce a non riconoscersi nelle scelte comuni, valutandole come poco credibili. Oppure ci si innamora così tanto di qualcuno da trovare il coraggio di mettere in primo piano l’amore, senza curarsi delle regole. Anche se non ci riconosciamo in questi profili, possiamo però tutti educarci alla libertà consapevole. Il tradimento, di qualunque genere, può essere sicuramente una delle esperienze più pesanti per l’essere umano. Per superarlo la libertà consapevole ci invita a prendere atto del modo in cui l’accadimento ci ha cambiato la vita, per ripartire dalla fedeltà a noi stessi, a tutto quello che siamo e in cui crediamo. Nelle relazioni secondo la libertà consapevole ci fa bene coltivare un sano amore per l’avventura e per l’inaspettato: possiamo dedicarci a ogni rapporto, ma non sappiamo mai esattamente che cosa accadrà lungo il percorso. Per affrontarlo bene occorre accettare che quello che si prova non è mai un errore, anzi i propri sentimenti sono preziosi e vanno rispettati sempre. Bisogna avere chiaro cosa vuol dire libertà, stabilire i propri confini e aggiornarli man mano che si cambia. L’obiettivo è sempre lo stesso, dare spazio e dignità alle parti più autentiche nostre e degli altri. Le strade per arrivarci però possono essere molteplici.

[the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

L’astrologia ci aiuta dandoci più indicazioni sui bisogni dei vari segni zodiacali e sul rapporto di ognuno con la libertà consapevole, nel momento presente.

Ariete

oroscopo tradimento arieteIl rapporto con la libertà è frenato dai momenti di aggressività che vi spingono a giudicare gli altri. Per praticare la libertà consapevole, concentratevi su tutto quello che di valido riuscite a trovare in voi e negli altri. Consideratela la vostra unica regola e non pretendete nulla di più dalle altre persone.

Toro

oroscopo tradimento toroLa libertà, anche se consapevole e ben meditata, vi spaventa. Avete necessità di poter contare sugli altri e temete che, in assenza di regole ben precise, possa diventare più facile perderli. Provate a cambiare approccio: constaterete che, più una persona si sente libera, più sarà serena e felice di amarvi.

Gemelli

oroscopo tradimento gemelliAvete dei sogni di libertà consapevole? Cominciate con attenzione a discuterne con gli altri. Magari ci sono altre persone che li condividono e stanno solo aspettando di poterne parlare insieme a voi. Fatevi guidare dal vostro istinto, non sbaglierete e creerete realtà serene per voi e per le persone a voi care.

Cancro

oroscopo tradimento leonePer conoscere meglio la libertà consapevole dentro di voi, osservatela come se fosse un progetto. Quali possono essere gli stimoli che vi portano a realizzarlo? Che tipo di opera diventerà? Avete già dato vita a una parte di esso e, se sì, quale potrebbe essere il prossimo passo verso la sua completa creazione?

Leone

oroscopo tradimento cancroAvete un forte bisogno dell’armonia che la libertà consapevole può creare. Cercatela dentro di voi, affrontando le vostre contraddizioni e trovando momento per momento la strada che vi vede più convinti. Utilizzate la vostra sensibilità per capire le motivazioni degli altri, farà bene anche al vostro amor proprio.

Vergine

oroscopo tradimento vergineMolte volte la vita ci chiede di fare delle scelte. Per la libertà consapevole, il nostro comportamento rispetto alle decisioni può essere multiforme. Potreste quindi adottare un atteggiamento diverso di fronte alla situazione, o darvi tempo, o non scegliere. L’importante è essere convinti della scelta presente.

Bilancia

oroscopo tradimento bilanciaLa libertà vi rassicura fino a un certo punto, avete spesso sete di giustizia, soprattutto quando qualcuno vi abbandona improvvisamente. La libertà consapevole vi suggerisce invece di accogliere con dolcezza le persone che vogliono starvi accanto e di lasciar andare con la stessa serenità chi desidera allontanarsi.

Scorpione

oroscopo tradimento ScorpioneCiò che vi porta verso la libertà consapevole è un profondo perdono di tutto ciò che secondo voi avete fatto o che gli altri hanno fatto di male. Anche se vi capita di trarre forza dai sentimenti negativi, cercate di capire che se non riuscite a gestirli vi fanno più male che bene. Liberate le parti più costruttive di voi.

Sagittario

oroscopo tradimento sagittarioPer voi la libertà consapevole è una delle ricchezze più grandi che possa raggiungere l’umanità. Non avete paura di scoprire ogni giorno una nuova versione di voi e dell’altro; anzi vi battete perché ogni persona possa amare la propria unicità ed esprimerla liberamente. Continuate così, decisi ed energici!

Capricorno

oroscopo tradimento capricornoPer voi la libertà consapevole si esprime nella possibilità di dedicarvi al lavoro e a ciò che amate, ma nello stesso tempo nell’essere lontani da ogni tipo di negatività e di brutti pensieri. Come realizzare questo stato dell’essere? Lasciatevi andare all’amore, vi farà riscoprire gioia, energia e autostima.

Aquario

oroscopo tradimento aquarioPer voi la libertà consapevole è la medicina da assumere quotidianamente per guarire ogni male e risolvere ogni problema. Per continuare ad esercitarla e a donarla a voi stessi e agli altri, ricordatevi di andare sempre al di là di quello che già siete, cercando nuovi territori, interiori e non, da conquistare.

Pesci

oroscopo tradimento pesciSiete veri maestri di libertà e potete assumere il ruolo di guida per tutti gli altri. Mostrate loro come amare ed avere fiducia in quello che succede. In questo modo secondo la libertà consapevole si lascia cadere ogni sforzo e tutto diventa semplice. Ricordatevi di essere fedeli al vostro sentire giorno per giorno.

[the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

Tradimento e amicizia.

Che cosa succede quando ci sentiamo traditi da un amico? Nel libro “L’amicizia e l’ombra del tradimento” (ed. La nave di Teseo), l’autore Tahar Ben Jelloun indaga coraggiosamente il valore dell’amicizia e il suo rapporto con il tradimento, aprendo il cuore e raccontando le sue esperienze più significative in merito. Avere amici sinceri è raro, ecco perché un inganno in questo ambito può risultare devastante. Quando è un sentimento vero, l’amicizia ha il potere di diffondere tanta tranquillità: se viene intaccata da infelicità e bramosia, è sempre una grande sconfitta per chi ne era coinvolto. Che cosa possiamo fare per superare le ferite inflitteci da chi ci stava vicino per interesse, o da chi si dimostra improvvisamente conflittuale e invidioso nei nostri confronti? Continuare ad avere fiducia e dare la possibilità ad altre persone più valide di starci accanto.

spirito animale dotati di coscienza

Spirito Animale

Spirito Animale, pensare agli altri essere viventi come dotati di una coscienza ci aiuta ad essere meno antropocentrici.

Parlare di “spiritualità” degli Animali può apparire strano, quasi un tentativo (l’ennesimo) di antropomorfizzazione del mondo degli animali. In realtà non è assoluta mente questa l’intenzione, tutt’altro; la sfida è imparare ad osservare il mondo che ci circonda con uno sguardo ecocentrico anziché antropocentrico. L’uomo, per intenderci, non è al centro del mondo né può vantarsi di esserne l’essere più intelligente o “padrone”, basti pensare che in ogni forma di arte o di innovazione, anche le più complesse, l’uomo riporta nelle macchine e nelle proprie idee ciò che osserva nel mondo naturale ed animale. Abbiamo osservato gli uccelli e analizzato il loro volo per comprendere le dinamiche e apprendere la capacità di volare, moltissime forme di arte corporea, come la danza o più emotive, come la musica, si rifanno al mondo degli animali e all’osservazione delle dinamiche relazionali intra e interspecifiche. Non dimentichiamo poi che gli animali sono da sempre compagni dell’uomo e non è un caso se i coltissimi egizi piuttosto che le culture totemiche abbiano scelto come simboli divini o divinatori proprio gli animali.

[the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

La Relazione

Fatte queste premesse focalizziamo ora il punto di vista sulla relazione animale umano e non umano ai giorni nostri e ad introdurre il concetto di spiritualità animale. Non intendiamo attribuire a questo termine così importante e ahimé anche molto (troppo!) utilizzato alcun concetto religioso di nessun tipo. Ciò che intendiamo con il termine “spiritualità” è la capacità insita in ogni essere vivente di tendere verso la vita e l’ordine delle cose, come dire, esiste una buona intenzione a livello profondo, inconscio, possiamo quasi dire di anima, che fa tendere tutti gli esseri viventi alla Vita. Carl Rogers, fondatore della psicologia umanistica, è stato uno dei più importanti studiosi in questo senso e le sue scoperte sulle piante e su forme di vita vegetali hanno aperto la via a un nuovo modo di vivere le difficoltà dell’uomo.

Essere se stessi

A livello profondo quindi tutti gli esseri viventi tendono a voler essere costantemente e semplicemente se stessi nel momento presente, c’è una forza innata che a livello non cognitivo ci porta in quella direzione. Cosa porta un animale non umano a riuscire a vivere così autenticamente? Il fatto che, ormai assodato anche scientificamente, tutti siano in grado di vivere e provare emozioni e che la struttura corticale del cervello, quella deputata al linguaggio e alla creazione dei pensieri, sia presente solo nell’animale umano, siamo noi umani che permettiamo alla bussola dell’anima che tende all’essenza di direzionarci da tutt’altra parte rispetto a ciò che sentiamo, perché così ci suggerisce la mente… A meno che un animale non umano non abbia subito traumi emotivi non si può di certo dire che non sia in grado di portare alla luce la propria Essenza in ogni momento della propria esistenza. E’ importantissimo questo aspetto, un animale certamente pensa, elabora informazioni, raccoglie dati, ma si affida moltissimo al suo sentire, a differenza di noi animali umani che spesso ci perdiamo nel pensare e dimentichiamo il sentire…Proviamo ora ad analizzare quali sono gli aspetti della spiritualità che prendiamo in considerazione quando parliamo di animali non umani.

Qui ed ora

Cosa ci fa stare bene quando ci relazioniamo con un animale? Provate a passare anche solo pochi istanti con un gatto, un cane, un asino, un cavallo, una tartaruga… qualsiasi animale e se riuscite a stare in quella relazione tutto il mondo esterno, quello del lavoro, della famiglia, della coppia, svanisce. Esiste un momento in quella relazione dove si raggiunge un punto di profondità talmente forte che si respira il vero “hic et nunc”. Pensate ad un cane, ad un gatto, a qualsiasi animale. Un tempo si diceva che non avessero cognizione del tempo che scorre perché se lasciati in casa da soli anche pochi secondi, al ritorno ci accolgono con feste enormi, come se non ci vedessero da un secolo. Evidentemente la concezione del tempo dell’animale è diversa da quella dell’uomo, ma non è così vero che quelle feste sono così tante perché l’animale non sa da quanto tempo manchiamo dalla sua vista. Questo è un tentativo umano di dare sempre una spiegazione “mentale”. In realtà, ripeto, benché differenze nella percezione del tempo esistano, il cane in quel momento è felice punto e basta. stop. nient’altro passa nella sua mente, nel suo cuore, nel suo corpo se non felicità allo stato puro. Non è importante se ci siamo visti poco fa, io ora sono felice e te lo devo dimostrare. Pensiamo a quante volte noi umani viviamo un’emozione nel qui ed ora ma la mente ci porta in tutt’altra direzione “si, è vero, sono felice, ma se domani fossi a casa dal lavoro lo sarei di più” “non essere triste, forza, andiamo a fare qualcosa così non ci pensi…” sono moltissimi i tentativi che noi umani mettiamo in atto anche nei nostri confronti, che non ci permettono di vivere l’emozione nel momento presente.

Scienza e coscienza

Il problema di che cosa sia e da dove provenga la coscienza, è uno dei temi che appassiona fin
dall’origine dei tempi. Dalla filosofia alla psicologia, alle più recenti scoperte delle neuroscienze si è cercato di comprendere il mistero di questa capacità, che nelle sue forme più articolate ci caratterizza e ci rende unici nel panorama
dell’evoluzione.
Lo studio della coscienza ha sofferto per lungo tempo dell’idea che si trattasse di qualcosa di speciale, non riconducibile alla realtà del corpo, alla nostra materialità intesa come meraviglioso insieme di funzioni e vita, come se questo fosse troppo poco per spiegare la facoltà di sentirci presenti a noi stessi, vivi, e capaci di una riflessione sul mondo e su noi stessi. Ancora oggi incorriamo nell’errore di considerare la mente e il corpo come entità separate, di natura completamente diversa, attribuendo al corpo un ruolo quasi di secondo ordine rispetto alle funzioni che attribuiamo alla mente. Nelle teorie più recenti sulla coscienza quantistica, dimostrabile attraverso esperienze di pre-morte, proiezioni ancestrali e via dicendo, la coscienza è concepita come energia che, prima di abitare un corpo diverso perché quello precedente è morto, vive ad un altro livello di realtà.

Allineamento mente-cuore-corpo

Ne abbiamo appena parlato, ma approfondiamo il discorso. Un animale è, non ci gira intorno. Se prova l’emozione della rabbia, mente, cuore e corpo sono allineati. Dopo aver mandato chiari segnali che sta a noi cogliere farà capire in maniera via via sempre più efficace per lui (ringhiando, mordendo, scalciando …) che è arrabbiato. Il suo corpo sarà arrabbiato, la sua mente anche e il suo cuore anche. E lui ci rimanderà questa emozione, chiara e limpida.
Al contrario, un animale impaurito vivrà la paura e ce la farà capire, vivere e respirare con tutte le sue forze.
Un animale riesce esattamente ad essere sempre se stesso e a mostrarlo chiaramente, quante volte noi viviamo delle emozioni e le sentiamo nel corpo ma mostriamo tutt’altro?
Dai nostri animali possiamo imparare a essere nel qui e ora, semplicemente, e quando l’emozione si affievolisce a lasciarla andare senza rancori.

Emozioni

Stiamo parlando molto di emozioni e fortunatamente la scienza è approdata alla tesi ormai universalmente riconosciuta che l’animale prova emozioni. Cerchiamo anche in questo caso di non antropomorfizzare il nostro vissuto sul piano emotivo. Le emozioni primarie ci accomunano sicuramente al mondo degli animali, ma il modo di viverle, percepirle e manifestarle è unico ed irripetibile, certamente a livello di specie ci sono dei punti in comune ma è l’individualità a fare la differenza. Non solo l’animale prova emozioni, ma è in grado di percepire le emozioni provate dalla persona che ha di fronte, probabilmente anche su un piano altro, più sottile, certamente perché ogni emozione che si vive lascia una traccia corporea: aumento della sudorazione, rilascio di ormoni, temperatura corporea, battito cardiaco, tutto diventa una mappa perché l’animale che ci sta di fronte (se lo desidera) può comprendere e comprenderci meglio. Ultimo ma non per importanza. L’Animale genera emozioni, è un catalizzatore sociale ed emotivo.

Animali e religioni

Le diverese religioni hanno affrontato il problema dell’anima degli animali, con diffrenti posizioni. Le religioni pagane antiche ritenevano che gli animali avessero un’anima, gli Egizi seppellivano e mummificavano spesso anche gli animali insieme ai Faraoni e gli animali erano anche divinizzati, vi erano divinità con volto animale e corpo umano. Per il cristianesimo delle origini la questione era controversa, ma nel Medioevo gli animali divennero in molti casi l’emblema del male e sicuramente non avevano un’anima. Recentemente papa Francesco ha affermato che ce l’hanno. Nelle religioni orientali come Induismo e Buddhismo gli animali entrano nella ruota della reincarnazione, e hanno quindi un’anima come gli esseri umani.

Non giudizio

Sarebbe bello se potessimo vivere in un mondo in cui abbiamo la possibilità di essere pienamente e liberamente noi stessi, sempre nel rispetto dell’altro. Tendenzialmente siamo invece portati al giudizio, soprattutto all’auto-giudizio, a bloccarci nei nostri desideri di agire, sentire e fare per timore di noi, dell’altro, di ciò che l’altro dirà o farà, pensate che dispendio di energia… L’animale non si giudica, egli semplicemente è, e non giudica l’altro, vive quindi di relazioni molto trasparenti ed autentiche, in cui la libertà di essere è l’aspetto più importante.

Linguaggio universale

E’ una modalità solo dell’animale umano quella di dividere e “raggruppare”. Abbiamo nel corso del tempo creato migliaia di lingue e linguaggi diversi. Sto parlando ovviamente della lingua parlata, a cui abbiamo dato un valore fondamentale (e sicuramente è una forma di comunicazione impor tante), dimenticandoci però che c’è tutto un mondo, quello non ver bale e paraverbale che fa la differenza. L’Animale non Umano ha utilizzato come lin guaggio prevalente quel lo non verbale, paraver bale e si è con il tempo della domesticazione creato un codice universalmente riconosciuto (in animali che non hanno vissuti traumatici, altrimenti non è detto che sia conosciuto in caso di privazione sensoriale, maltrattamenti…). Un cane francese è in grado di comunicare con un cane dell’estremo oriente, perché entrambi parlano una lingua universale. E’ meraviglioso pensare che a latitudini e longitudini opposte, le forme comunicative di base siano le stesse. Accettazione degli eventi Un animale, proprio per tutto quello che abbiamo specificato fino ad ora, vive gli eventi come momenti di passaggio. Qualsiasi evento, dal migliore al peggiore, è vissuto nella pienezza del momento. Ho sentito dire che un animale, quando muore il compagno umano, si riaffeziona ad una nuova persona, quindi si dimentica di ciò che è stato. Nulla di più sbagliato. Un animale vive semplicemente, senza se e senza ma. Sente e percepisce, vive e respira l’emozione del momento, ma poi va avanti, agisce, poiché la sua vita è un insieme di moltissimi e meravigliosi qui ed ora, che integrati diventano un patrimonio preziosissimo. Un animale che perde il proprietario non si dimentica di lui, sente la tristezza, ma poi agisce perché la vita va vissuta, agita. In questa vita dobbiamo giocarci tutta la nostra essenza, maturare il maggior numero di esperienze…

[the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

Essenza

spirito animale
Eh sì, forse è la punta dell’iceberg della spiritualità, essere Essenza significa ricontattare quella fiamma vitale che brucia meravigliosamente dentro di noi, che ci fa tendere alla vita, al piacere, alle relazioni che ci fanno stare bene, ancora un volta dirò senza se e senza ma. Un animale è, semplicemente è, e non ha paura di perdere qualcuno se segue la sua essenza. Il suo compito non è assecondare gli altri ma vivere la pienezza della sua anima, della sua essenza in tutto quello che fa, dalla cosa più semplice a quella più complessa. Non è per tutti essere “compagni di essenza” di un animale, a volte il desiderio è quello di imporre trasmettere il nostro modello, perché pensiamo che sia giusto, perché pensiamo che sia vin cente e forse lo è anche, ma ecco, non può e non deve esistere un modello preconfezionato. Ogni essere vivente deve essere accompa gnato nella sua Essenza e deve avere la possibilità di giocarsela interamente, di viverla appieno. Ecco, forse il punto è questo. Siamo arrivati in uno-spazio-ed-untempo in cui ci stiamo alienando da questa Essenza individuale e forse ora più che mai abbiamo bisogno della relazione con gli animali perché loro ce la rimandano costantemente. Abbiamo parlato di spiritualità, ma forse, viste le conside razioni, il discorso è ancora più elevato, dobbiamo tornare alla no stra animalità, che ovviamente deve essere costruita in un mondo in cui tessiamo reti sociali, ma dobbiamo tornare a toccare con mano questo nostro essere animali e soprattutto dobbiamo permettere agli animali di continuare a viverla, approcciandoci loro con curiosità e con interesse. Compito della domesticazione non è umanizzare, compito della domesticazione è permettere all’altro di tirare fuori il meglio di sé, della sua Essenza. E c’è bisogno ora di tornare lì, a quel punto, c’è bisogno di lasciarci contaminare dall’Animalità.

Affinità di Coppia Marzo 2020

L’ affinità di coppia tra due persone innamorate, consiste in un fitto rapporto di simboli astrali che segue regole ben precise di reciproca gravitazione.

[the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

ariete exAriete
L’ottimismo ti contraddistingue. Continua così e raggiungerai ogni traguardo, anche quello che ti sembra impossibile. Se sei Single sarai un ottimo amante. Se sei in coppia potrai contare su un accordo perfetto Non aver paura di sognare.
I Segni per te affini: Pesci, Scorpione, Ariete, Aquario, Leone.
Attenzione al segno del Cancro.

toro exToro
Avrai modo di scoprire nuove emozioni frequentando un ambiente diverso dal solito, la tua gelosia può arrecare gravi danni al rapporto. Si prevede una situazione complessa, mantieni la calma.
I Segni per te affini: Pesci, Gemelli, Bilancia, Aquario.
Attenzione al segno dello Scorpione, allontanarsi da persone negative migliora la salute.

gemelli exGemelli
Se sei in coppia abbandonati alla sensualità per realizzare le tue fantasie erotiche più ardite. Se sei Single conquisterai manifestando tutto il tuo fascino. Adesso puoi imbarcarti in relazioni insolite perché si riveleranno un vero successo.
I Segni per te affini: Aquario, Cancro, Scorpione, Toro.
Attenzione al segno del Sagittario
.

cancro exCancro
Sei intrigante, malizioso. Approfitta di ogni occasione per uscire e conoscere più persone che puoi. Se sei in coppia la situazione è in rialzo: siete creativi.
I Segni per te affini: Pesci, Aquario, Leone, Bilancia, Sagittario.
Attenzione al segno del Capricorno E’ meglio essere odiati per ciò che si è che essere amati per ciò che non si è.

leone exLeone
Se sei Single affascinerai nell’essere tenace e mostrare il tuo carattere, con la persona Amata sii più leggero, evita le critiche.
I Segni per te affini: Pesci, Cancro, Gemelli, Sagittario, Capricorno.
Attenzione al segno dell’Aquario, gli farai capire che le persone deluse non fanno rumore. Ma non si fanno più trovare.

vergine exVergine
Sei molto agevolato negli incontri, devi osare come non mai, devi coinvolgere nel tuo intimo chi ti è accanto, un incontro molto particolare scatenerà passione e follia.
I Segni per te affini: Aquario, Ariete, Bilancia, Capricorno, Ariete.
Attenzione al segno del Sagittario se non apprezza quello che sei, molla tutto e inizia un nuovo cammino.

bilancia exBilancia
Attenzione a non strafare, perdere chi ti ama davvero non ha prezzo. I single saranno vincenti nelle seduzioni.
I Segni per te affini: Aquario, Pesci, Ariete, Capricorno, Scorpione.
Attenzione al segno dell’ Ariete, la sua vera disgrazia è non saper amare, non essere amati è solo sfortuna.

scorpione exScorpione
Se sei single, il fascino di una persona sconosciuta ed estroversa ti catturerà, Nettuno ti promette notti infuocate di passione. Se sei in coppia ti stupirai della tua sensibilità e questa sarà molto apprezzata.
I Segni per te affini: Pesci, Capricorno, Sagittario, Gemelli, Sagittario.
Attenzione al segno del Toro.

sagittario exSagittario
Se sei Single, Marte sollecita colpi di scena senza respiro, incontri Karnici e colpi di fulmine, accompagnati da tempeste di emozioni. Se sei in coppia sarai corteggiato dalla persona amata (e non solo).
I Segni per te affini: Pesci, Gemelli, Sagittario,Aquario, Capricorno.
Attenzione al segno dei Gemelli.

capricorno exCapricorno
Se sei Single aspettati molte sorprese. Se sei in coppia non aver paura, chi ti sta vicino apprezzerà la tranquillità che sei in grado di trasmettere.
I Segni per te affini: Aquario, Bilancia, Toro, Pesci, Bilancia.
Attenzione al segno del Cancro, Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza.

aquario exAquario
Ottima spensieratezza grazie al transito di Mercurio, puoi osare in amore dove altri hanno fallito. Prendi tu l’iniziativa. Sarà molto difficile dirti di no.
I Segni per te affini: Bilancia, Vergine, Scorpione, Capricorno, Vergine.
Attenzione al segno del Leone la vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri.

pesci exPesci
Si risolveranno alcune tensioni che si erano create, riportando cosi armonia ed intesa.Se sei Single sono contraddittorie le tentazioni di rivivere il passato. Approfitta per chiarire ogni malinteso e per ravvivare le amicizie amorose.
I segni per te affini: Bilancia, Capricorno, Scorpione, Gemelli, Sagittario.
Attenzione al segno della Vergine.

[the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

amore, ecco come riconquistare un ex

Amore, ecco come riconquistare un ex

Riconquistare un ex? A tutte nella vita è capitato di voler tornare sui proprio passi in amore. Vediamo se è veramente possibile e come possiamo riconquistarlo.

Sicuramente è capitato a molte (quasi tutte?), che un grande amore finito, magari per futili motivi, tornasse a farsi vivo? Oppure ci si è lasciati per qualcosa di effimero che col tempo non ha più la stessa importanza e si scopre che solo l’ex era il vero unico “grande amore” e si decide di tentare di riconquistarlo! Insomma quante domande, poi magari ci si è lasciati solo per qualche banale incomprensione, oppure pensi di aver avuto una reazione eccessiva a quella che hai pensato fosse una sua mancanza, magari invece il motivo era serio ed importante come un tradimento, o qualcosa che si è ritenuto veramente grave. Ma nel frattempo tutti questi motivi, anche se ritenuti più che validi, sono spariti di fronte ad un quotidiano senza l’amato bene ed allora si cerca di mettere in atto tutta una serie di strategie per cercare di riconquistare il partner, anche se si era deciso di por fine alla storia.

Pronti a ricominciare

Lui sarà pronto a ricominciare? E tu? saresti pronta a dimenticare i motivi del litigio che vi ha fatto separare? Pensi che non siano importanti? Lo hai perdonato? Ancora lo ami? Quali motivi sono i più validi per te o per l’altro? Cerchiamo insieme una risposta con l’aiuto degli astri.

RITORNO SEGNO PER SEGNO

Sei un segno che ritornerebbe con il suo ex? E perché? E come riconquistare un ex secondo il suo segno?

[the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

Sommario

  • Riconquistare un ex dell’Ariete
  • Riconquistare un ex del Toro
  • Riconquistare un ex dei Gemelli
  • Riconquistare un ex del Cancro
  • Riconquistare un ex del Leone
  • Riconquistare un ex della Vergine
  • Riconquistare un ex della Bilancia
  • Riconquistare un ex dello Scorpione
  • Riconquistare un ex del Sagittario
  • Riconquistare un ex del Capricorno
  • Riconquistare un ex dell’Aquario
  • Riconquistare un ex dei Pesci
  • ariete exUn Ariete ricomincia con l’ex?
    Ma neanche per sogno! Sia ben chiaro se tu prendi una decisione lo fai per affermare la tua personalità e certamente non commetti errori e tanto meno sei disposta a ripensamenti ed ad ammettere di esserti sbagliata.

    Come ricominciare con un Ariete.
    La sua natura combattiva, irruente e passionale non intende ragioni ma tu parti all’attacco, non è possibile che ci sia qualcuno che non desidera stare con te! Cercarlo intrufolandosi tra i suoi amici è un buon punto di partenza.

    toro exUn Toro ricomincia con l’ex?
    Calma, paziente abitudinaria, in fondo è meglio stare con qualcuno che conosci e che ti conosce, quindi sì, prendendo i tuoi tempi, decidi che forse è meglio dimenticare certe scaramucce e ricominciare daccapo..

    Come ricominciare con un Toro.
    Non è difficile: sesso e cibo sono sicuramente i suoi punti deboli!! Trovare l’occasione giusta per scovarlo in un noto ristorante dove sta degustando i suoi cibi preferiti sarà fin troppo facile. Di lì a risedurlo… è un attimo!

    gemelli exUn Gemelli ricomincia con l’ex?
    Bé dipende! Se sei stata tu a lasciarlo: no; sei già passata oltre, le novità di attraggono sempre! Ma se è stato lui a lasciarti… è tutta un’altra cosa, magari solo per recitare la parte dell’innamorata e vedere l’effetto che fa!

    Come ricominciare con un Gemelli.
    La sua naturale curiosità lo spinge ad andare in verifica per controllare se veramente ormai si è tutto spento, finito, oppure hai ancora una possibilità… insomma incuriosiscilo e riprovaci, comunque decide di momento in momento.

    cancro exUn Cancro ricomincia con l’ex?
    Romantica e sognatrice tendi ad idealizzare ogni sospiro, figuriamoci un amante, quindi ti abbarbichi come l’edera e non sei certamente disposta a mollare chicchessia. Sei disposta a perdonare tutto (o quasi).

    Come ricominciare con un Cancro.
    Se si fissa su qualcuno, è disposto a molto pur di tenerselo ben stretto, quindi se vi siete lasciati non è certo per sua scelta. Se senza di lui ti senti persa, diglielo, farà il permaloso, ma lo riconquisterai.

    leone exUn Leone ricomincia con l’ex?
    Troppo orgogliosa per ritornare su una tua decisione, ma non sei assolutamente disposta a tollerare che veramente lui abbia avuto il coraggio di lasciare una persona meravigliosa come te, e puoi diventare una stalker per riaverlo.

    Come ricominciare con un Leone.
    Se è stato lui a lasciarti non sarà facile farsi perdonare per l’atto che lui considera assolutamente di lesa maestà, ma se sei stata tu a lasciarlo… riprovaci, ancora non ci crede che tu l’abbia davvero fatto alla fine.

    vergine exUn Vergine ricomincia con l’ex?
    Troppo spesso tendi a sottovalutarti quindi anche se pensi di non meritarti l’ambito partner, sei disposta a stenderti a volte quasi a zerbino pur di riaverlo, se lo desideri, e ottieni lo scopo.. Ma meglio parlargli con calma, no?

    Come ricominciare con un Vergine.
    Sicuramente qualcuno capace di circondarvi di premure, ma un po’ permaloso, meglio contare sugli eventuali sensi di colpa che ha di suo o che puoi fargli venire tu. Insisti se si sente in difetto, cederà.

    bilancia exUn Bilancia ricomincia con l’ex?
    In preda a dubbi esistenziali ed incapace di concepirti ‘single’ (è veramente impossibile per te) a meno che tu non abbia già in mente un degno rimpiazzo, sei pronta a ricominciare… purchè ne valga la pena.. Senza troppa ansia insomma.

    Come ricominciare con un Bilancia.
    Contate sul suo bisogno di sentirsi in coppia, attiratelo con la solidità delle vostre intenzioni e pronunciate promesse solenni dicendo che cambierete, mettetevi adeguatamente ‘in tiro’. non saprà resistere ad un rinnovo di eleganza e classe.

    scorpione exUn Scorpione ricomincia con l’ex?
    Più la cosa è difficile e complicata più ne sei attratta, e poi ricominciare o no è del tutto uguale. Se c’era passione ed eros, sarà bello.

    Come ricominciare con un Scorpione.
    Facendogli ricordare quanto era complicato il vostro rapporto, lanciategli la sfida, non si tirerà indietro. A volte preferisce questa fase.

    sagittario exUn Sagittario ricomincia con l’ex?
    Molto dipende dal periodo di vita che stai attraversando, se hai chiaro gli obiettivi che desideri vai dritta allo scopo e niente ti potrà fermare.

    Come ricominciare con un Sagittario.
    I Sagittari hanno un grande spirito di avventura, sono generosi e, spesso, molto ingenui: vi crederà, qualunque cosa gli racconterete.

    capricorno exUn Capricorno ricomincia con l’ex?
    Badare al sodo ed ai risultati è la cosa che più vi interessa, e se il vostro amore persiste farete tutto il possibile per riottenerlo.

    Come ricominciare con un Capricorno.
    Mostrandogli la concretezza del vostro affetto, e l’utilità del vostro rapporto. Ma dovete convincerlo facendo presa sul sentimento.

    aquario exUn Aquario ricomincia con l’ex?
    Tu hai bisogno di provare, sperimentare, un rapporto, ma chi l’ha stabilito che sia finito? Ricominciare, continuare, va bene tutto.

    Come ricominciare con un Aquario.
    Questo segno ama più l’usa-e-getta, quindi potreste essere stata solo una breve parentesi, se lo rivolete accettatelo come ‘amico speciale’.

    pesci exUn Pesci ricomincia con l’ex?
    Questo segno non accetta mai la fine di una storia, per lui niente finisce veramente… in un tempo ed un mondo ideale.

    Come ricominciare con un Pesci.
    Se è ancora innamorato non ci sono problemi, dovrete solo superare la dose immane di lamentele e rimproveri che vi farà e lo riavrete

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    12 modi di amare per ogni segno zodiacale

    12 modi di amare per ogni segno zodiacale

    Gli antichi greci avevano molte parole per indicare l’amore. Questa varietà la ritroviamo nell’astrologia: 12 modi di amare, espressi per ogni segno zodiacale, ma che tutti possono imparare.

    Siamo tutti disposti a seguire le Vie del Cuore, un percorso in realtà quasi misterico, nel senso che ha molti aspetti sconosciuti e che si imparano con l’esperienza diretta sulla propria pelle. Lezioni che in genere non si scordano più… ma non potremmo allora arrivare un po’ più preparati? Certamente, con l’aiuto della fidatissima astrologia che se ben conosciuta ha una riposta quasi per tutto. E in questo caso con l’aiuto anche degli antichi: i nostri padri culturali, i filosofi greci e i poeti, che di amore sapevano parecchio.

    L’amore ha molti volti

    Cominciamo da un concetto fondamentale: l’amore non è un assoluto, un tutto-unico che detto così più che altro spaventa… e porta a sintomi di inadeguatezza, come per esempio”non sono capace d’amare, l’amore non so cos’è e non so nemmeno definirlo”. Se partiamo dall’idea che l’amore è come un prisma e si può scomporre in parti, come un arcobaleno, sarà più facile avvicinarsi a questo sentimento. Gli antichi facevamo proprio così, tanto che esistono molte parole diverse per dire amore. Vediamole.
    FILIA. È l’amore e il forte affetto che si prova per gli amici. La dimensione dell’amicizia e del cameratismo era molto importante in Grecia.
    EROS. È l’amore connotato da una forte attrazione sessuale, l’amore di coppia per eccellenza.
    AGAPE. È stato tradotto in molti modi, e nel Vangelo, scritto in greco antico, è l’unica parola rimasta per indicare l’amore. Famoso il passo della Lettera di San Paolo “se anche avrai tutto, senza l’amore sarai vuoto come un cembalo risonante”, dove si usa appunto Agape. Una traduzione attuale potrebbe essere amore incondizionato.
    STORCE. L’amore familiare, misto di rispetto e gratitudine che si prova per i genitori, gli antenati, i figli, i fratelli.
    KESED. È un termine ebraico molto bello che indica l’amore espresso soprattutto come affetto, tenerezza, compassione, nel senso di capacità di provare gli stessi sentimenti dell’essere amato, di mettersi nei suoi panni.

    12 modi di amare

    Da queste parole antiche è possibile farne derivare altre, fino a scomporre il termine amore in 12 concetti che, tutti, concorrono a dare un’idea di che cosa può essere questo sentimento. Sono tutte parti importanti dell’amore, ma ciascuno di noi ne sente alcune come più affini al proprio modo di amare. Perché una cosa è certa, ed è proprio l’astrologia a insegnarlo: l’amore è soprattutto libertà, non c’è un solo modo di amare, ma uno diverso per ciascuno di noi. Che può dipendere anche dal modo personale con cui ognuno coniuga e interpreta queste parole, fino a dare vita a un’alchimia personalissima: il nostro personale, unico modo d’amare.

    Segni che si parlano

    Vediamo allora i 12 segni quale parte dell’amore sentono come più affine, qual è il loro modo d’amare naturale fra i 12 contemplati fin dall’antichità, e che cosa possono imparare dal segno opposto (considerando che l’astrologia moderna, proprio come la psicologia junghiana) è dialettica: esistono cioè, in pratica, 6 segni più sei, e non si parla tanto di ariete, toro ecc., ma di asse ariete-bilancia, toro-scorpione, ecc. Naturalmente, secondo il tema natale, l’alchimia sarà complessa: qui vogliamo solo dare uno spunto, per capire che è necessario, come sempre, Conoscere se stessi, cioè comprendere che cosa veramente cerchiamo, desideriamo e possiamo esprimere per essere felici nella vita.

    [the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

    (1) – Amore familiare

    È sicuramente un modo d’amare affine al segno del Cancro: il rispetto per le figure genitoriali, e a volte il bisogno che questo segno ne ha, per tutta la vita, si tramuta nella necessità di instaurare rapporti che giocano con le dinamiche filiari e genitoriali anche nelle relazioni adulte. Il partner cioè sarà sempre un po’ figlio o padre-madre, e lo si legherà a sé anche e soprattutto con l’accudimento, l’offerta di un nido sicuro e avvolgente, e a volte con dinamiche, inconsce ma non per questo poco forti, di una sorta di innocente ricatto affettivo: ti amo e ti voglio anche perché ho bisogno di te e tu hai bisogno di me, e rendermi autonomo è l’ultimo dei mie pensieri. Finchè avremo bisogno l’uno dell’altro, non ci lasceremo e saremo felici. Il segno dialetticamente opposto al Cancro, il Capricorno, può insegnare proprio il valore dell’autonomia: ti amo e sto con te non perché ho bisogno di te, posso farcela benissimo da solo, ma sto con te per scelta. Ovviamente, è la sottile alchimia fra queste due istanze a dare vita a una relazione equlibrata: la capacità del Cancro di avvolgere in un abbraccio caldo è impagabile, e nessuna delle caratteristiche che andremo a esaminare è giusta o sbagliata. Semplicemente, va conosciuta per quello che è ed eventualmente corretta.

    (2) – Amore per gli Amici

    Come tutte le altre, è una sfumatura dell’amore presente più o meno in tutti noi, ma di certo è prevalente nel segno dei Gemelli. Il partner è visto da un Gemelli come un amico speciale, un amico d’elezione, ma pur sempre un amico. Questo vuol dire due cose: che di amici… ce ne possono essere più d’uno, e certamente la fedeltà non è un valore assoluto per il Gemelli. E che l’amicizia non contempla sentimenti estremi e, visti dal Gemelli, aberranti come il possesso, la gelosia, i ricatti emotivi, gli inganni, i misteri. Qualità sublime di questo modo d’amare è la comunicazione: il partner viene scelto perché è la persona con cui più che con qualsiasi altro essere al mondo si può parlare: di tutto, sempre, a livelli diversi (telefono, mail, lettere, sms… ogni genere di forma di comunicazione viene esplorata e perfezionata). Il segno opposto, in questo caso, non insegna l’opposto, ma aggiunge una qualità: il Sagittario ama gli amici, ma li considera anche compagni d’avventura. Aggiunge cioè uno scopo, spesso un ideale comune, o un progetto, una “nuova terra da conquistare” insieme, al rapporto d’amicizia. Il partner diventa allora la persona che ci capisce, si entusiasma ed è disposta a partire con noi per un’avventura esaltante: conquistare insieme il mondo!

    (3) – Amore per se stessi

    Non si può amare nessuno se prima non impariamo ad amare noi stessi, a volerci bene, a valorizzarci. Se l’ego non è solido, ben formato, come potrà aprirsi all’altro-da-sé e incontrare l’amore? È una verità innegabile, e il segno dell’Ariete la incarna meglio di altri. Si dice che l’Ariete ama in modo egoista, a volte è vero, ma ha qualcosa da insegnare. Ogni Ariete (o Venere in Ariete) cerca in modo spontaneo di capire, costruire e vivere una sorta di mito di se stesso, cioè di comprendere tutte le potenzialità della propria personalità e di esprimerle al meglio… è una cosa che dovremmo fare tutti: far brillare la nostra stella. Solo allora potremo incontrare un’altra stella e dare vita a una… costellazione d’amore valida. In caso contrario, come diceva Jung, verremo travolti da una dinamica complessa: quando ci innamoriamo, sperimentiamo una sorta di morte dell’ego, che incontrando l’altro si sente minacciato. Il segno opposto all’Ariete, la Bilancia (o Venere in Bilancia), insegna proprio questo: a incontrare l’altro.

    (4) – Amore Sessuale

    Non è l’avventura erotica tout court, ma quel tipo di amore che nasce dalla pancia e dalla pelle: un’attrazione che non sappiamo spiegarci razionalmente. Il partner sembra non avere nessuna delle caratteristiche che con la testa cerchiamo o pensiamo di volere. Eppure il suo odore, o una sua espressione, o un qualcosa che non sappiamo spiegarci, ci attrae senza scampo. Sembra veramente di vedere Cupido (Eros, il figlio di Venere) che lancia la sua freccia a tradimento…Condizioni che accompagnano questo innamoramento, ben espresse dal saggio di Hillman su Afrodite, sono la confusione e la non possibilità di scegliere. È un ingrediente che non può mancare a una coppia che si sta formando, a nessuna coppia, ma sicuramente più predisposto a seguire l’istinto, a fidarsi dei sensi senza far troppo intervenire la razionalità, è il segno del Toro. Dove infatti Venere è in esaltazione. Ti amo perché mi piaci, tu e solo tu, non so dirti perché ma è così, può essere il motto del Toro.

    (5) – Amore Romantico

    Ti amerò per sempre, ti ho già amato in altre vite e ti amerò ancora, sono le nostre anime che si sono riconosciute, la morte non ci separerà… frasi così nella vita reale solo un Pesci riesce a pronunciarle con disinvoltura . Un Pesci ama veramente così, ci crede e fino in fondo. L’amore romantico è quello che tutti sognamo… almeno apparentemente. Perché in fondo non tutti sono disposti a volare così alto… a vibrare a queste frequenze. Può essere una frase detta in un attimo di passione, una volta nella vita, ma nella vita di tutti i giorni chi ce la fa a nutrire e contemplare concetti come eternità, completo dono di sé, abbandono, estasi? Fuggiamo spaventati. Ecco che allora il segno opposto, la Vergine, può insegnare il buon senso e il radicamento nella realtà: a verificare, cioè, se siamo solamente innamorati dell’amore e di questo tipo di amore assoluto, o se veramente il partner ci ispira emozioni e sentimenti così alti e totali. Una verifica importantissima per evitare delusioni.

    (6) – Amore Platonico

    Tu sei il partner perfetto, l’anima gemella, l’altra metà della mela. Un concetto platonico appunto, cioè espresso da Platone nel famoso mito che ci dice che alla nascita siamo un intero, poi ci tagliano a metà e passiamo tutta la vita a cercare la metà mancante. A ragionare così è soprattutto la Bilancia, che cerca senza sosta il partner perfetto. Che più o meno recita: c’è una Idea della mela, e solo la mela ideale è perfetta. Tutte le mele che esistono in realtà possono solo assomigliare a quella ideale, avvicinarsi, imitare… Non si troverà mai il partner dei sogni allora? Si può sempre imparare dal segno opposto, l’Ariete, il concetto di unicità: fra tutte le mele che esistono, tu sei quella che per me va meglio. Perché tu… mi fai da specchio: solo con te, cioè, provo e mi sento così bene. Me stesso. O anche, usando le parole famosissime del Piccolo Principe, “tu sei per me unico al mondo. Unica perché sei la MIA rosa. È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua ros così importante”.

    (7) – Amore caritatevole, incondizionato

    In altre parole, ti amo perché mi fido di te. Perché sento un’affinità con te molto forte, perché credo in te e son disposto a mettermi in gioco in un progetto comune. La Vergine lo esprime più di altri, naturalmente come punto d’arrivo di un lungo processo: prima di fidarmi di te, cioè, ti sottopongo a una innumerevole serie di prove, critiche, esami. Puntuali e puntigliosi. Sulle cose piccole e quelle grandi. Se li superi, allora con la massima naturalezza e semplicità stringerò un patto con te che niente potrà incrinare. E mi prenderò cura di te e lascerò che tu ti prenda cura di me. Le coppie di una Vergine difficilmente naufragano perché hanno basi solide e profonde. Il segno opposto può però insegnare l’arte dell’improvvisazione e dell’ispirazione: non temo l’imprevisto, mi lascio soprendere dal partner perché so, ogni volta, vedere in lui le caratteristiche che mi legano, senza bisogno che sia sempre tutto uguale

    (8) – Amore politico e sociale

    Va inteso sia come la ricerca di un partner con cui condividere un obiettivo comune, una conquista, un progetto lavorativo…sia come la capacità di agire in amore in senso politico, cioè con una strategia chiara e dichiarata, con realismo e senso dell’opportunità, senza volare troppo sulle ali del sogno e della fantasia. Il Capricorno esprime questo modo d’amare nel senso migliore: la ricerca di un compagno è lucida, programmata. Si sta bene anche da soli e non si è emotivamente dipendenti dal partner, si instaura un rapporto adulto ed equlibrato in cui ciascuno ha cura dei suoi spazi. Il punto di forza è la capacità di ridere insieme, e quella di lavorare insieme per un progetto con senso di responsabilità. Certo a volte manca un po’ di tenerezza… di abbandono, che può insegnare il segno opposto, il Cancro. Insieme al gusto del gioco: ci vediamo tutto il giorno senza fare proprio niente di niente, stiamo insieme e basta…, e facciamo un po’ gli scemi, coccolando le nostre debolezze, le contraddizioni.

    (9) – Amore Ideale

    Ho una idea in testa di come dovrebbe essere un rapporto d’amore per me e la cerco, scartando ogni rapporto finchè nona la trovo. A costo di rimanere da solo. Sembrerà strano, ma è il Leone a esprimere questo modo d’amare. Il Leone è un segno fisso, ha cioè una idea ben precisa di quello che vuole che difficilmente muta o si evolve. Fissa e immutabile, come il Sole che è il pianeta guida del segno. Avere un obiettivo preciso è un bene in ogni rapporto, e darsi degli schemi dai quali non uscire può aiutare a evitare rapporti fallimentari e che nascono malati fin dall’inizio. A patto che lo schema non sia troppo rigido: il rischio è quello della “sindrome del principe- principessa”, che aspetta il partner adeguato e approvato dalla famiglia reale… a scardinare queste dinamiche può riuscirci il segno opposto, l’Acquario, non a caso ritenuto il segno della Rivoluzione francese: libertè, è il suo grido di battaglia. Un partner mi può piacere e andare bene per me anche se non risponde a nessuno dei requisiti.

    (10) – Amore di fede, devozione

    Io credo in te. A priori, perché sei il mio uomo o la mia donna. Ti vedo come un eroe senza macchia, un duro e puro. So che non mi deluderai mai. Ti ammiro e ti venero, quasi. Sei come il protagonista di un film che rivedrei all’infinito. Mi esalti, mi fai stare bene, mi fai… volare. Un pizzico di questi sentimenti è necessario in ogni coppia… Poi certo i difetti emergono…ma c’è un segno che riesce a prolungare tantissimo questo stato, il Sagittario. Perché è nella sua natura credere in qualcosa, buttarsi anima e corpo. Niente è impossibile per questo segno… sì, anche vedere un Brad Pitt o un Einstein in quell’essere che si aggira al mattino in pigiama per casa inciampando nelle ciabatte e smoccolando fino a dopo il caffè e cornetto… Ma sì, perché no?, in fondo. La bellezza è negli occhi di chi guarda, e contenti loro alla fine… chi può intromettersi? Forse solo il segno opposto, il Gemelli, che può insegnare quel pizzico di ironia che non guasta.

    (11) – Amore senza regole

    L’amore è libertà assoluta. Io amo chi voglio e come voglio e nessuno mi pu dire che sbaglio o che sarò infelice. Mi possono venire a dire che sei un Ufo, un alieno sbarcato sulla terra, e a me… che importa? Ti ho scelto, e con te sono felice. E che tutti vadano a quel paese. Un grado di scicurezza così è auspicabile in ogni rapporto, ma l’Aquario lo esprime al massimo grado. A questo segno davvero non importa se il partner ha… due dita in più o due antenne sulla testa o la pelle tendente al verde-alieno. Anzi, cerca persone originali, uniche, eccezionali. È il tipo di segno, per esempio, che non sceglierebbe mai un cane di razza ma che predilige i bastardini, o cani-fantasia, perché sono unici e irripetibili. Usando la citazione di un film, Shrek, si potrebbe dire che queste coppie “vissero per sempre orrendi e contenti”. Certo… esaurita la spinta ribelle iniziale, quando ci si rende conto che si è scelto di vivere in una… palude melmosa forse un dubbio viene. Ecco allora che il segno opposto, il Leone, può insegnare a… dare un’occhiata critica a questa palude PRIMA di eleggerla a domicilio. Almeno per verificare che sia possibile una parziale bonifica…

    (12) – Amore Passionale

    Ti amo perché mi fai provare sensazioni irripetibili, all’ultimo respiro, indicibili. E Con il sesso, e non solo. Perché mi sai prendere da quel lato selvaggio, nascosto, tabù, come nessuno ha mai fatto. Perché per te sono disposto a mollare tutto, adesso, subito, e a seguirti nella notte senza fare domande. Ti amo perché non posso stare un giorno senza di te e ogni volta che ci vediamo sembra l’ultima da tanto è intensa, sconvolgente. Chi non ha sognato mai una passione così? Salvo poi fuggire. L’unico segno che non scappa è lo Scorpione, che ha anzi la capacità di “fabbricare” passioni e di coltivarle giorno dopo giorno. E dopo 20 anni di vita insieme ancora freme di gelosia. Un pizzico di passione andrebbe aggiunta a ogni rapporto, ma è un’arte difficile, quasi mai un dono del destino: la passione va coltivata, curata, costruita istante dopo istante con un enorme spreco di energie mentali e fisiche. Tanto che spesso veramente non si riesce a fare altro, anche se ne vale la pena. Certo ogni tanto potersi rilassare insieme al partner non sarebbe male, una bella serata con pigiamone flanellato e calzini di spugna invece che guepiere e calze a rete. Il segno opposto, il Toro, può insegnarlo.

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    Manuale d'Amore, ecco come ti vede Lui

    Manuale d'Amore, ecco come ti vede Lui

    Come ti vede lui? Come far durare l’amore per sempre? Il dossier più completo sull’amore e sull’eros segno per segno: dai primi momenti di passione, alla tenerezza, al matrimonio…

    Sono tantissime le cose da prendere in considerazione quando ci innamoriamo, anche se naturalmente sembra sempre un caso, un colpo di fulmine, una scoperta improvvisa che ci pone in uno stato di grazia e ci fa gridare quasi al miracolo. L’astrologia ci insegna invece che quando una persona ci piace tanto fino a innamorarci, ci sono sempre forze “misteriose” all’opera, che poi tanto misteriose non sono: si tratta di condizionamenti inconsci, modelli che abbiamo dentro e che ci influenzano per farci preferire una persona fra mille. Proviamo allora a scomporre questi fattori, analizzando come lui si può innamorare di noi, come ci vede, come far durare l’amore per sempre, o quasi, almeno nelle intenzioni, segno per segno. E chiediamo un piccolo aiuto ai Fiori di Bach, per smussare i difetti del nostro modo di amare.

    [the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

    Sommario

  • Ariete
  • Toro
  • Gemelli
  • Cancro
  • Leone
  • Vergine
  • Bilancia
  • Scorpione
  • Sagittario
  • Capricorno
  • Aquario
  • Pesci
  • Come far durare l’amore per sempre.
  • Ariete

    Come ti vede lui?
    La cacciatrice. La tua sicurezza è il primo elemento che salta agli occhi. Puoi avere dei dubbi su te stessa, ma gli uomini ti colgono come una donna sicura e vincente. Una che quando ha un’idea in testa lotta per realizzarla. Davanti a te il tuo uomo si sente sempre un po’ preda e quindi il primo impulso può essere quello di fuggire, oppure di arrendersi svelando i suoi segreti. Tu dai sempre all’altro la possibilità di scegliere, anche se spesso lui non se ne rende conto, ma sei anche sempre pronta a far notare le scelte che ritieni sbagliate. Chi si confronta con te ha la sensazione che difficilmente tu sarai perdente: la tua qualità principale è quella di mantenere il controllo della situazione. Chi si innamora di te sente che tu chiedi sempre di più e che hai bisogno di continui stimoli e novità per essere appagata completamente.

    Toro

    Come ti vede lui?
    La vera donna. Vieni spesso percepita come una moglie ideale e come una casalinga che trova nella dimensione domestica la sua realizzazione. Gli uomini ti vedono come una donna forte che può sopportare tutto e farsi carico del lavoro, della famiglia, dei figli e affidano a te tutte le responsabilità, perché tu non ti sottrai. Questo non significa che sembri una persona che non sa godere i piaceri della vita, al contrario, quello che fai sembra piacerti sempre. Ed emerge il tuo modo di fare sempre rilassato e a tuo agio, anche se magari non lo sei completamente. A volte il tuo uomo non mette in primo piano l’erotismo nel rapporto con te: per te il piacere è più goderti la vita e quando sei in famiglia davanti a una tavola imbandita sembra che tu abbia raggiunto il massimo di te stessa. Questo è quello che coglie il tuo lui, ed è così, ma non rinunciare a sottolineare anche le tue esigenze più intime.

    Gemelli

    Come ti vede lui? L’intellettuale. Sei fresca e leggera,persino nel modo di muoverti, non puoi stare ferma e hai sempre qualcosa in mente. Puoi sembrare dispersiva e inafferrabile, ma questo è anche il tuo punto di forza. Per piacerti chi ti sta accanto sente di doverti stimolare intellettualmente, con discorsi, pensieri, sogni occhi aperti in cui trovi la tua dimensione vitale. Certe volte sembri tropo impegnativa e faticosa, e alcuni uomini preferiscono cercare prede meno complesse. Ma in amore tu non sei né la preda né il predatore, dai l’impressione di cercare qualcuno che sappia stare al tuo passo, veloce e spedito, e che ti accompagni nel labirinto dei tuoi pensieri. Molti uomini ti considerano fin troppo originale e potrebbero avere un complesso di inferiorità nei tuoi confronti, ma è anche vero che tutti sono disposti a riconoscere che con te non si annoiano mai.

    Cancro

    Come ti vede lui? La sposa. Non il piacere, non la casa, non le cose materiali sembrano interessarti, ma creare una famiglia, il nido d’amore. L’uomo che ti sta accanto può vedere questo tuo bisogno di creare una dimensione di due cuori e una capanna e non vedere tutto quello che puoi dare in più. Sembri alla ricerca di un legame che duri per l’eternità, non importa come e dove. Il rapporto emotivo è per te la cosa più importante e il metro di giudizio con cui guardi gli altri. Gli uomini ti vedono come una sposa e una moglie perché questo modo di impostare i legami spicca su tutto il resto, ma non tutti sono disponibili ad apprezzare fin da subito il profumo di fiori d’arancio che emana da te… Appari a lui come una conservatrice attaccata alle tradizioni e restia alle novità, per questo a volte la tua sensibilità non viene colta e quando lui sta vicino a te ha l’impressione che tu dica continuamente “finchè morti non ci separi”.

    Leone

    Come ti vede lui? La risoluta. Il far colpo è spesso associato al tuo modo di presentarti. Sembri perfetta da ogni punto di vista, ma anche molto sicura di te stessa e delle tue decisioni. L’uomo a volte stenta a trovare una dimensione in cui può confrontarsi con te soprattutto perché sa che difficilmente potrebbe farti cambiare idea. Ti ritiene una persona che è meglio non criticare perché pensa che tu non sappia accettare le critiche o comunque che tu ti senta ferita se qualcuno ti fa notare un errore. Anche se spesso non è così, qualcuno adotta con te la strategia dell’adulazione perché ti ritiene una donna narcisista e in un certo qual modo facile da conquistare in questo modo. Dai a volte adito a pensare che per prenderti basta preparare la rete giusta, fatta di complimenti e approvazione. Forse anche perché lasci credere che il tuo aspetto sia una delle cose che ti importano di più di te stessa, anche se non è così, ma questo chi ti ama lo sa capire quasi subito.

    Vergine

    Come ti vede lui? L’inappuntabile. Hai l’aria della persona precisa, a volte persino perfezionista. Puoi sembrare un po’ pignola e freddina nel tuo modo di porti, tanto da passare inosservata di primo acchito. Interiormente ti senti molto diversa rispetto all’immagine che le persone hanno di te ma chi ti avvicina si sente spesso giudicato a 360 gradi. Gli uomini possono in genere pensare che tu non abbia bisogno di loro, soprattutto perché non li cerchi, almeno esplicitamente, svolgi i tuoi compiti nella maniera migliore possibile e sembra che tu non abbia bisogno d’altro, nemmeno di complimenti e gratificazioni. È difficile cogliere il tuo vero modo di essere: sforzati di non far sentire inutile il tuo lui mostrandogli continuamente che basti a te stessa.

    Bilancia

    Come ti vede lui? La fidanzata. Equilibrata e irreprensibile, ma anche sognatrice e un po’ con la testa per aria. Un uomo vede in te una fidanzata perfetta con cui avere una lunga storia, anche se aa volte non si sente di impegnarsi per qualcosa di più serio. A volte il senso di responsabilità che traspare dal tuo modo di essere e d fare lo porta a vederti come la sostituta della mamma. Sente che da te può ricevere molto in termini di dolcezza e comprensione ma pensa che tu sia facile alle delusioni e potrebbe sentirsi in colpa per non darti tutte le cose che implicitamente o esplicitamente chiedi. Forse è per questo che ciò che salta di più all’occhio nel tuo carattere è una pazienza inesauribile: non sei abituata a rimproverare, ma a volte il tuo lui si sente disorientato perché non riesce a capire quello che vuoi veramente.

    Scorpione

    Come ti vede lui? L’amante perfetta. Non c’è nulla da fare, la tua sensualità è percepita lontano un miglio e tutti i tuoi gesti ispirano seduzione. Sei la donna fatale, la donna dell’amore e lui ti vede soprattutto come l’amante ideale. Con questo non è che non ti prenda seriamente o che ti consideri come una donna facile, al contrario, ma sente che non può far altro che cedere alle tue provocazioni. Sei infatti provocante anche quando non pensi di esserlo. L’uomo cerca da te anche un rapporto impegnativo, ma certamente è la tua carica erotica a colpirlo di più. Anche il tuo spirito diretto colpisce lui e la tua capacità di dire sempre ciò che pensi e desideri, tanto che a volte per lui risulti troppo schietta e spesso si sente in imbarazzo. Moderati un po’ se non vuoi scioccarlo.

    Sagittario

    Come ti vede lui? La diva. L’immagine che dai di te è a volte quella di una persona che rcita se stessa. In senso positivo: sei avvenente, e hai degli atteggiamenti che vengono colti come quelli di una diva, anche se non ne sei consapevole. Chi ti sta attorno sente che tu vuoi cure particolari e a volte hai richieste assurde, ma nella maggior parte dei casi lui è attratto da questo modo di fare e accoglie le tue richieste senza battere ciglio. Puoi a volte dare l’impre4ssione di una donna estremamente esigente. A volte per questo gli uomini si sentono poco ascoltati da te e pensano, in fondo erroneamente, di essere solo una sorta di pubblico aa cui tu puoi offrire te stessa in cambio della gratificazione di essere al centro dell’attenzione nel momento in cui lo desideri. Sforzati di ascoltare di più il tuo lui e di capire che cosa desidera veramente da te.

    Capricorno

    Come ti vede lui? Il diamante. La maggior parte degli uomini che frequenti avvertono in te un grande fascino ma anche un po’ di freddezza. Difficilmente ti lasci andare a complimenti, il tuo modo di essere viene colto come se tu stessi su un gradino più in alto di tutti. Non sembra che tu dia molto spazio alla dolcezza e alle smancerie dell’amore, cioò che appare di te è la tua severità. Un uomo con te non sa come prendere l’iniziativa perché sente che tu lasci poco spazio d’azione e soprattutto che desideri che le cose seguano il corso che tu hai stabilito. Ma quello che affascina è anche la tua sicurezza e la tua integrità, forse appari dura come una roccia ma molte persone cercano proprio un atteggiamento sicuro, in gradi di affrontare quello che loro non sanno affrontare. I tuoi consigli e la tua forza interiore sono come un’aura che ti circonda per cui molti uomini se sentono stimolati da te a raggiungere le mete più impensate.

    Aquario

    Come ti vede lui? L’indipendente e libera. Gli uomini ti vedono come una donna che sa fare i suoi conti e che, anche se ama molto concedersi allo svago, non ama gli sprechi. Sembri molto attenta al bilancio, che sia quello concreto della vita di tutti i giorni o quello di coppia e del gioco dei sentimenti per cui per dare devi sicuramente sentire che l’altro ti dà. L’uomo non ha paura di te però ti rispetta perché avverte da una parte che sei una sognatrice ma dall’altra una donna concreta che vuole realizzare i suoi obiettivi e conciliare la carriera con la vita di coppia. a volte l’uono che ti sta accanto potrebbe percepire che lui non è la cosa più importante per te e che la tua indipendenza e la tua capacità decisionale vengono prima di tutto. Il tuo compagno comunque ti vede come una persona fresca e viva e piena di vitalità che riesce a trascinarlo nei luoghi più impensati e fare di tanto in tanto dei colpi di testa salutari.

    Pesci

    Come ti vede lui? L’innamorata. Innamorata dell’amore, ecco come ti vede il tuo lui. A volte si sente per questo trascurato perché l’idea che si fa di te è che tu viva tra le nuvole e che tu sia innamorata non dell’uomo ma dell’idea che ti sei fatta di lui. Per alcuni questo può essere frustrante. Tuttavia la tua capacità di sognare è in gradi di conquistare gli uomini che hanno vogliaa di fantasticare e e che hanno ideali romantici, come quello di una donna diafana, non irraggiungibile ma sicuramente un po’ inafferrabile. Ogni uomo sente infatti che in te c’è una parte che resta nascosta alla vista e che alimenta il tuo mistero di fondo. Assieme infatti all’amore che palpita dal tuo essere anche l’alone di mistero di cui ti circondi ti conferisce un fascino strano e originale. Molti possono sentirsi intimoriti dal tuo atteggiamento sfuggente che mostra una certa timidezza, ma altri ti cercheranno come si cerca un tesoro raro.

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    COME FAR DURARE L’AMORE PER SEMPRE

    Ariete: per tenere stretto un ariete, il trucco c’è: malizioso ed esigente, affascinarlo una volta può non bastare. Bisogna prenderlo con l’astuzia e farlo sentire sempre sulla corda.

    Toro: per tenerti stretto bisogna offrirti un certificato di garanzia: nessuna vaghezza, ma impengi pecisi e rispettati. E stabilità emotiva, fedeltà, resistenza.

    Gemelli: per tenerlo stretto bisogna stuzzicarne l’intelligenza e dargli l’impressione di essere sempre libero. La regola fondamentale è farlo divertire.

    Cancro: all’altare si fa condurre docilmente, ma il partner deve essere determinato, pronto ad accollarsi anche le sue responsabilità, a sopportare i suoi musi, e avere la grinta necessaria per realizzare anche i sogni del cancro, che si affiderà.

    Leone: il fattore estetico è importante per tenerlo stretto: il partner deve essere sempre ben curato, elegante, brillare ai suoi occhi. Ma sempre arrendevole: guai se si arroga lo scettro del comando.

    Vergine: per trattenerlo occorrono argomentazioni logiche, rispetto e molta pazienza. Un partner disposto ad aiutarlo nel lavoro è avvantaggiato, se poi ama gli animali è fatta.
    Bilancia: per una bilancia l’importante è che una coppia sia dichiarata. L’ideale è il matrimonio.

    Scorpione: non svelarti mai fino in fondo. E indispensabile è mantenere alta la passione erotica.

    Sagittario: il rapporto deve assomigliare a un viaggio con tappe e destinazioni varie, solo così durerà per sempre.

    Capricorno: per tenerlo stretto occorrono affidabilità, serenità, perspicacia e forza di sopportazione delle difficoltà. Solo l’amore adulto e consapevole è per sempre.

    Aquario: per tenerlo stretto occorrono intelligenza, apertura mentale, originalità e disinvoltura e un pizzico d’amore.

    Pesci: sembra inafferrabile, ma catturarlo non è così difficile, basta seguire la sua vena romantica, assecondare le sue fantasie e la sua sensualità raffinata. Meglio ancora poi se il partner condivide con lui il suo universo interiore, aprendogli il cuore con sincerità e senza opporre muri.

    la gelosia, Segno per Segno, come affrontiamo

    Segno per Segno, come affrontiamo la Gelosia

    La gelosia è un un sentimento universale che, se esasperato, può rappresentare un ostacolo per l’amore in ogni tipo di relazione. Consigli per tutti i segni su come viverla con equilibrio.

    [the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

    Ariete

    Siete gelosi perché amate arrivare per primi a ogni nuovo traguardo e rapporto, non sopportate che altri possano avere accesso a ciò che volete voi. Per vivere la gelosia con equilibrio, pensate al passato: in quali casi lasciarvi andare a gelosia e invidia estreme vi ha portato belle esperienze? Sicuramente non è mai successo, sforzatevi quindi di comportarvi diversamente: anche se siete cresciuti con persone gelose, potete creare una “famiglia” di cari legati soltanto dalla felicità.

    Toro

    Siete gelosi perché siete possessivi e ogni cosa su cui posate lo sguardo diventa vostra, soprattutto se si tratta di persone che amate. Per vivere la gelosia con equilibrio, esercitatevi ad essere sempre lucidi e concentratevi sui sentimenti positivi che volete coltivare nelle vostre relazioni, scegliendone tre da mettere in pratica tutti i giorni. Ogni volta che per abitudine o istinto vi lasciate andare a una scenata di gelosia, aggiungete un sentimento positivo alla vostra lista.

    Gemelli

    Siete gelosi? Be’ di solito non troppo. Un po’ non vi interessa esserlo perché non conoscete possessività, un po’ non potete permettervelo, perché voi stessi spesso vi destreggiate fra più amati. Vi capita però di cambiare idea su comportamenti e abitudini, anche in base a ciò che viene risvegliato in voi grazie alle persone che incontrate. Per vivere la gelosia con equilibrio, passate più tempo da soli per capire come volete essere e agire di volta in volta nelle vostre relazioni.

    Cancro

    Siete gelosi e insicuri, purtroppo vi lasciate andare frequentemente a sentimenti negativi. Avete paura di perdere il controllo della relazione e che si inseriscano altre persone nel rapporto. Per vivere la gelosia con equilibrio, ogni volta che l’emotività vi travolge, fate una riunione interiore in cui accogliete tutti i vostri sentimenti e date loro un significato. Fate i conti con le vostre paure e poi decidete di metterle da parte per un po’, soprattutto quando sono infondate.

    Leone

    Siete gelosi perché amate dominare la scena e avete bisogno di essere sempre al centro dell’attenzione. In amore siete molto passionali, pretendete tanto dall’altro, volete continue dimostrazioni di essere al centro dei suoi pensieri. Per vivere con equilibrio la gelosia, non abbiate troppe aspettative sul comportamento altrui e immaginatevi come se aveste raggiunto il massimo della gioia in amore e in tutte le relazioni: così avrete più elementi per capire chi volete diventare.

    Vergine

    Siete gelosi in maniera preventiva. Quando vi decidete ad aprire il cuore, vorreste che funzionasse tutto in modo perfetto e avete paura che possa accadere sempre qualcosa di brutto. Pure sul lavoro non vi date pace, siete molto competitivi e autocritici. Per vivere la gelosia con equilibrio, cercate di aspettarvi il meglio dalle vostre giornate e dai rapporti con gli altri. Questo atteggiamento positivo darà alla felicità la possibilità di raggiungervi sotto molteplici forme.

    Bilancia

    Siete gelosi in maniera elegante ma ferma: molto dipendenti dall’opinione del partner avete paura a vostra volta che vi deluda. Per questo, appena ne avete la possibilità, cercate di esercitare un certo controllo, in modo più o meno sottile. Per vivere la gelosia con equilibrio, chiedetevi che cosa vi rende speciali e sicuri di voi stessi. Anche se può essere gratificante avere legami, occorre basare la propria felicità su quello che si è e che si sceglie di vivere ogni giorno.

    Scorpione

    Siete gelosi? Tantissimo. Delle persone amate, perché le avete selezionate con molta cura e avete paura di perderle. Del lavoro, perché temete sempre che vi venga strappato da qualcun altro quello per cui avete lavorato con tanta dedizione. Per vivere la gelosia con equilibrio, nelle relazioni e sul lavoro divertitevi e fate quello di cui siete convinti, senza sfiancarvi e competere con gli altri. Se l’altro fa qualcosa che ferisce il vostro orgoglio, cercate di capire le sue motivazioni.

    Sagittario

    Siete gelosi in modo moderato. Per voi la gelosia è un segno che tenete molto all’altra persona: la accogliete come fate con tutti i vostri sentimenti, ma per carattere non la trasformerete mai in possessività. Per vivere la gelosia con equilibrio, affrontate ogni sua manifestazione con onestà e saggezza, così come voi siete capaci. Se avete grandi ideali in questo senso, condivideteli e metteteli in pratica, per dare vita a un presente e a un futuro più sereni per voi e per chi vi circonda.Siete gelosi in modo moderato. Per voi la gelosia è un segno che tenete molto all’altra persona: la accogliete come fate con tutti i vostri sentimenti, ma per carattere non la trasformerete mai in possessività. Per vivere la gelosia con equilibrio, affrontate ogni sua manifestazione con onestà e saggezza, così come voi siete capaci. Se avete grandi ideali in questo senso, condivideteli e metteteli in pratica, per dare vita a un presente e a un futuro più sereni per voi e per chi vi circonda.

    Capricorno

    Siete gelosi perché, anche se avete grandi capacità, vi sentite sempre inadeguati e guardate alle altre persone come se avessero tutte quelle qualità che a voi mancano. Per vivere la gelosia con equilibrio capite che quello che ammirate negli altri, desiderate semplicemente svilupparlo nella vostra vita. Accettate che l’esistenza ci ha già approvato alla nascita, dandoci un posto nel mondo: nella relazione con gli altri abbiamo sempre tutti qualcosa da offrire, la nostra unicità.

    Aquario

    Siete gelosi? Sì, capita anche a voi ma senza mai ammettere di essere preda di questo sentimento, perché ritenete la libertà personale e quella degli altri sacra. Non conoscete invidia, siete altruisti e nello stesso tempo troppo consapevoli del vostro valore per temere il confronto. Per vivere la gelosia con equilibrio, vi basterà consentirvi di sperimentarla, rimanendo voi stessi. Sapete bene come essere coinvolti e nello stesso tempo lasciare agli altri autonomia d’azione.

    Pesci

    Siete gelosi perché vivete il rapporto con l’altro in maniera totalmente fusionale. Avete bisogno di costruire un mondo sicuro in cui le persone amate vi confermino continuamente il loro affetto. Se questo non accade così come ve lo aspettate, vi spaventate e preferite allontanarvi per non soffrire. Per vivere la gelosia con equilibrio, sforzatevi di superare la paura di essere abbandonati. Se l’altro se ne va, è perché il rapporto non è più funzionale alla crescita di entrambi.

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    I colori associati alla gelosia

    Lo scrittore William Shakespeare nella sua opera “Otello” definisce la gelosia “il mostro dagli occhi verdi”. Perché proprio verdi? Verde è una delle tonalità della bile, che è collegata all’espressione della rabbia, ma verdi sono pure i processi di putrefazione: in entrambi i casi si tratta di condizioni estreme che ben rispecchiano le sofferenze del geloso. Un altro colore associato alla gelosia è il giallo, al punto che in Inghilterra si usa l’espressione “indossare i calzini gialli”, per indicare l’essere geloso di una persona. Ci sono diverse ipotesi per questa scelta, ma pure in questo caso il collegamento più probabile è quello con la collera, rappresentata dal giallo, uno dei colori della bile.

    Come reagiamo al tradimento

    Come reagiamo al tradimento secondo lo zodiaco

    Come reagiamo, secondo il segno zodiacale, a un tradimento amoroso?

    E soprattutto, come può avvenire il perdono per ogni segno, toccandone le corde profonde e segrete?

    Perdonare dopo un tradimento è difficile, ma può essere la forma più alta di amore e di successo di un rapporto. Sono pochissime le coppie, sposate o meno, che non si trovano di fronte questo “problema” nel corso della loro storia. Gli atteggiamenti sono i più diversi, c’è chi considera il tradimento un’offesa morta le per la coppia e un dolore troppo grande per essere superato. Chi ha una reazione più tollerante o possibilista, considerando invece la fine della coppia come il male maggiore da evitare a ogni costo. Di certo, il perdono richiede molto amore  ma la cosa sorprendente è che spesso migliora la coppia, la rende più vera, più forte.

    [the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

    Non è più come prima

    Nel libro Non è più come prima, Massimo Recalcati, psicanalista che sta diventando molto famoso(ha appena fatto un programma sui Rai 3), dice: “Questo libro si interessa dell’amore che dura, delle sue pene e della sua possibile redenzione. Indagagli amori che lasciano il segno, che non vogliono morire nemmeno di fronte all’esperienza traumatica del tradimento e dell’abbandono. Cosa accade in questi legami quando uno dei due vive un’altra esperienza affettiva nel segreto e nello spergiuro? Cosa accade poise il traditore chiede perdono e, dopo aver decretato che non era più come prima, vuole che tutto torni come prima? Dobbiamo ridicolizzare gli amanti nel loro sforzo di far durare l’amore? Oppure possiamo confrontarci con l’esperienza del tradimento, con il dolore inflitto da chi per noi è sempre stato una ragione di vita?”. Questo libro elogia il perdono come lavoro lento e faticoso che non rinuncia alla promessa di eternità che accompagna ogni amore vero”.

    I segni astrologici del tradimento e del perdono

    Quali sono in un tema natale gli aspetti che possono far prevedere un tradimento? Soprattutto gli aspetti tra Venere e Plutone, le opposizioni e i quadrati, ma anche gli aspetti positivi come i trigoni, o le congiunzioni. Ricordiamo che il tema natale evidenzia un possibile evento, ma lascia a noi la scelta di come viverlo e se agirlo o subirlo. Una opposizione Venere Plutone per esempio non deve mettere in allarme temendo che saremo traditi, sempre, ma farci riflettere che questa paura può anche essere un nostro desiderio nascosto. Capito questo, sarà molto facile perdonare un eventuale tradimento.

    Lati di noi che non conosciamo

    Quali possibilità abbiamo di reagire al tradimento del partner? Vogliamo rivolgere la domanda, idealmente, ai 12 segni dello Zodiaco: come reagisci al tradimento? E che cosa significa per te il perdono, secondo il tuo segno solare? Scopriamo allora un lato di noi che forse non conosciamo.

    Ariete

    Pur essendo piuttosto incline al tradimento, accetti malvolentieri il tradimento del tuo partner, anzi preferisci non saperlo. Il tradimento è per te è sinonimo di perdita di identità, di rifiuto, quasi di annullamento: mi tradisce, e io perdo il mio senso di esistere. Il tuo “grido silenzioso” è straziante, senti che devi ricominciare da capo.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Puoi arrivare a comprendere che iniziare da capo è proprio, in fondo, il senso del tuo segno: continui nuovi inizi che rigenerano e riempiono di energia. Certo, non sempre con lo stesso partner…
    Che cosa ti insegna.
    Che la tua identità non deve dipendere da un’altra persona: rafforza te stesso, conquista la stima e l’amore di te.

    Toro

    Toro
    Più che perdonare, per te è difficile accettare. Quando ami, e hai fatto una scelta, la consideri per sempre, o perlomeno stabile, solida. La cosa migliore per te te è sapere, e far finta di nulla: ammettere il tradimento ti obbliga a rimettere tutto in discussione, ed è questo che detesti e temi. Il Nuovo ti rende perplesso.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Spesso hai ragione a ignorare il tradimento, ma non puoi ignorare il risentimento inconscio che provi: si tratta di affrontare te stesso, non tanto chi ami, ed è questa la tua sfida.
    Che cosa ti insegna.
    Una trasformazione profonda che passa prima dall’accettazione, poi dalla conoscenza, e approda al lasciar andare.

    Gemelli

    Sei il re del flirt, del tocca e fuggi, delle amicizieamorose. Anche la parola tradimento non tispaventa più di tanto, sei forse uno dei pochisegni che la vive con relativa serenità. Non sitratta quindi, per te, di perdonare un tradimento: lo dai per scontato.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Ma attenzione: detesti la stupidità, e la bugia stupida. Seil partner si dichiara fedele, e promette unicità,scoprire che mentiva ti delude. Perdonare, perte, può significare l’accettare i limiti dell’altro.
    Che cosa ti insegna.
    Tenere presente il significato della parola tradire, legato a Mercurio, il tuo pianeta: “Tradire deriva da trans e do, ovvero un atto di passaggio , una trasformazione”.

    Cancro

    Tendi a essere ferito da un tradimento, e soffrispesso in silenzioi. Con l’età può prevalere in tela consapevolezza (citata da Recalcati) che èdifficilissimo coniugare desiderio erotico, proprio di un rapporto appena iniziato, e tenerezza,dono delle relazioni di vecchia data.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Conscio diquesto, e forte di una tua dote, la tolleranza, seiportato a perdonare un eventuale scappatelladel partner, purché non metta in dubbio il legame coniugale. Tua moglie o tuo marito, insomma, sono “un’altra cosa”, e non si toccano. Quasi come la mamma e il papà.
    Che cosa ti insegna.
    A non mettere a rischio iltuo rapporto facendo altrettanto.

    Leone

    Vivi il tradimento del partner alla stregua diuna lesa maestà. Come osa?!, esclami, più stupito che addolorato, quasi. Un’offesa che non merita perdono, di solito, ma una rottura.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Ma purtroppo bisogna dire che tu, segno della lealtà, sei facile da ingannare. O perlomeno a volte rischi di non accorgerti della slealtà di chi ti ama, perché non la concepisci. Se la scopri, puoi scoprire anche che chi ti ama può anche mentirti,ma che insieme potete affrontare questo nodo.Metterti in discussione, un po’, può fare bene.
    Che cosa ti insegna.
    Un tradimento ti fa comprendere che la realtà dei sentimenti, spesso, è luce e ombra insieme.

    Vergine

    Affronti il tradimento senza perdere la testa ecercando di capire. Analizzi, affronti la situazione in modo da salvare quello che si può salvare. E spesso ci riesci, tutto torna come prima.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Ma, dice Recalcati, “Non è più come prima”… Il tradimento tocca corde molto profonde in noi.Spesso, la cosa che ti mette più in crisi, è l’imprevisto: il tradimento per te è qualcosa che non avevi messo in conto. La vita può tradire.Perdonare è accettarne la complessità.
    Che cosa ti insegna.
    Se accetti la voglia del tuo partner di cambiare col tempo, non avrà bisogno di cercare qualcun altro con cui esserlo: vivrà il cambiamento con te.

    Bilancia

    Sei forse il segno che prende peggio il tradimento. Il matrimonio segna, in genere, per te ilpassaggio a una condizione esistenziale, la “vitaa due”, che ti cambia e ti realizza. Con queste aspettative, è ovvio che il tradimento rappresenti per te il fallimento di un progetto di vita.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Il perdonopassa attraverso una autentica accettazione di testesso e del partner come persona reale e nonsolo ideale. Riesci a vederla nella sua interezza,e ri-conoscerla come tua anima gemella: unica,solo tua, “di cui conosci il nome proprio” (Recalcati), e con cui l’amore è per sempre.
    Che cosa ti insegna.
    La bellezza e l’unicità della tua unione, che prima non coglievi.

    Scorpione

    In teoria, per te l’amore è fatto anche di segreti,lati oscuri, hai sempre una vita interiore chenessuno può conoscere, e a volte anche zonedella tua vita che tieni nascoste. Ma ci sono duepunti deboli in questa visione coraggiosa,estrema, lucida, in teoria “aldilà del bene e delmale: il primo, vale in genere solo per te. Il secondo: sei possessivo fino quasi oltre i limiti.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Ecco perché reagisci malissimo a un tradimento. Per te il perdono può essere, allora, il riconoscere, anche se fai molta fatica, che quello che vale per te deve valere anche per chi ami.
    Che cosa ti insegna.
    Accettare che qualcosamuoia per poter far nascere qualcosa di nuovo.

    Sagittario

    Dominato da Giove, non ami le complicazioni,nemmeno in amore, e vedi il tradimento a questa stregua: come una scocciatura, soprattutto,quando lo subisci. Tradisci anche tu, in allegria,più o meno segretamente ti concedi brevi avventure, ti piace il sapore della conquista.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Se vieni tradito, incassi, ma guardi subito avanti. Quello che ti sta a cuore, da una certa età in poi, è semmai la rispettabilità della coppia, e una lealtà amichevole da parte del partner. Non c’è bisogno di essere perdonato, basta che tu non facciamancare nulla alla famiglia.
    Che cosa ti insegna.
    A rispettare i tuoi limiti equelli di chi ami, non più onnipotente.

    Capricorno

    Se, come dice Massimo Recalcati, la tendenza a tradire è figlia del consumismo dell’era attuale, che “divora anche le esperienze emotive svuotandole di unicità alla ricerca del sempre Nuovo”, tu dovresti esserne immune.
    Che cosa significa per te il perdono.
    La tuareazione a un tradimento, se viene confessato,può essere dura: è finita. Prendere in considerazione la possibilità di perdonare, però, per te vuol dire soprattutto una cosa: riparare qualcosaColmare gli strappi, le ferite, con l’oro della tua saggezza, della pazienza, dell’accettazione, del liberarti dal rancore, della riconciliazione.
    Che cosa ti insegna.
    A dare ancora più valore al tempo passato insieme.

    Acquario

    Tradimento? Questa parola non fa parte del tuo vocabolario. Ma in un senso tutto tuo: per teamore vuol dire libertà.
    Che cosa significa per te il perdono.
    Non si può parlare di tradimento quando i patti sono chiari: ci ameremo nella massima libertà e rispetto, accettando anche il fatto che ognuno possa avere curiosità per altri rapporti. L’idea le per te sono amicizie amorose che prevedono la compresenza, di diversi rapporti d’amore. Tutti alla pari, anche se diversi nell’essenza.
    Che cosa ti insegna.
    Una nuova Costituzionedell’amore e della vita a due, dove il tradimentonon trova spazio perché assurdo..

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    Pesci

    Fiumi di lacrime, oceani di disperazione. Questa è la tua reazione se scopri un tradimento. Ti ho dato tutto di me, e tu mi fai questo? Itoni sono sempre drammatici al massimo. Ma…
    Che cosa significa per te il perdono.
    Intanto, bisogna ammettere che lacrime ed emozioni drammatiche sono la tua caratteristica anche quando l’amore è felice. Per te, perdonare vuol dire “ci sto, resto anche se le acque sono agitate e in tempesta, e anzi, do il meglio di me proprio perché a queste onde anomale sono abituato, e posso prenderti per mano e condurti in porto. Lì, vivremo insieme in pace”.
    Che cosa ti insegna.
    A vivere il rapporto in modo più realistico.

    Ecco le emozioni che fanno bene

    Ecco le emozioni che fanno bene

    Le emozioni non sono sempre facili da gestire ma ce ne sono molte che ci fa bene provare sempre, perché ci migliorano l’esistenza. Un’emozione positiva per ogni segno per il momento presente.

    Le emozioni sono al centro del nostro mondo e ogni giorno rendono la nostra vita colorata come un arcobaleno dalle tantissime sfumature. Al di là della felicità e dell’amore, quelle di cui si parla di più sono solitamente quelle note come “negative”. Nel famoso film d’animazione Inside Out, che ha come protagoniste le emozioni di una ragazzina, le negative sono quattro (rabbia, paura, disgusto, tristezza) e c’è solo un’emozione positiva (gioia), che è però quella che guida tutte le altre. È un bene che sia così perché, anche se le emozioni negative vanno vissute e accettate, una loro manifestazione incontrollata porta a squilibri e malattie. La gioia, l’amore e le altre emozioni positive mantengono invece il nostro organismo in piena salute, riducendo addirittura le infiammazioni del corpo. Perché allora le emozioni positive vengono meno considerate e sono state sempre studiate poco rispetto a quelle positive? Prima di tutto perché rispetto alle negative si differenziano meno fra di loro, avendo anche risposte facciali simili. Sono inoltre più difficili da ricordare: i momenti in cui proviamo interesse o soddisfazione sono in noi meno evidenti di quelli in cui ci siamo sentiti arrabbiati o spaventati.

    [the_ad_placement id=”worlfiliaup”]

    La psicologia positiva

    Le emozioni positive sono diventate oggetto di studio privilegiato grazie alla psicologia positiva, nata come movimento organizzato quando nel 1998 Martin Seligman, direttore dell’American Psychological Association, propose di indirizzare gli studi psicologici non solo verso la risoluzione dei problemi ma anche per rendere le vite dei pazienti più produttive e felici. La psicologia positiva punta l’attenzione su tutte le risorse, mentali ed emotive, che permettono alle persone di esprimere il loro potenziale. Le emozioni positive, al contrario delle negative, si verificano quando siamo lontani dai pericoli. Per questo non generano una risposta immediata di sopravvivenza, che è stata fino a non molto tempo fa ritenuta quella più importante per l’uomo a livello evolutivo. Secondo Barbara Fredrickson, autrice di diversi libri sull’argomento (non ancora disponibili in italiano), questo non vuol dire che non abbiano rilevanza a livello evolutivo, hanno semplicemente una funzione diversa. Anche se non sono forti come le altre emozioni, il fatto che continuiamo a provarle ci fa capire la loro importanza.

    Alla ricerca di equilibrio e semplicità

    Se si vive una situazione di disagio, le emozioni negative vanno ascoltate con attenzione. Vanno ridimensionate quando si presentano scollegate da reali motivazioni, come uno stato di malessere a cui si dà spazio per abitudine. Oppure quando si lotta con situazioni che non si possono cambiare: questo può deprimere molto, perché ci si sente impotenti mentre il vero potere sta nell’accettare tutto quello che succede e fare del proprio meglio. Le emozioni negative si fanno sentire inoltre nei momenti di stanchezza o quando ci annoiamo, perché ci danno una scarica d’adrenalina immediata. Le emozioni positive sono invece meno forti nel quotidiano ma producono benessere a lungo termine. La scrittrice Elizabeth Gilbert ha diffuso in tutto il mondo un esercizio chiamato “vaso della felicità”, che consiste nell’inserire a fine giornata, all’interno di un recipiente, un bigliettino con il momento più felice di quel giorno. I bigliettini si potranno rileggere quando il vaso sarà pieno o quando lo si desidera. Spesso il momento felice non riguarda esperienze eclatanti ma semplici, come percepire l’affetto di una persona cara, o ammirare la bellezza del cielo.

    Emozioni per ogni segno

    Qualunque sia il periodo di vita che si sta attraversando, più sereno o più tempestoso, fa sempre bene richiamare le emozioni positive. Ne abbiamo indicata una per ogni segno zodiacale, particolarmente utile in questo momento, assieme a un semplice esercizio pratico per portarla concretamente nella propria esistenza.

    Ariete
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è la fierezza, quella consapevolezza di voi stessi che vi permette di vivere tutte le vostre qualità e di trovarne anche di nuove da sviluppare quotidianamente. Ditevi con chiarezza più volte al giorno, possibilmente guardandovi allo specchio, che cosa vi rende fieri di voi. Chiedete anche agli altri che cosa li rende orgogliosi di voi.

    Toro
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è il divertimento, quel brio che rompe la routine e ci fa scoppiare improvvisamente a ridere, o che ci anima quando ci distendiamo e ci dedichiamo a tutto quello che ci rende spensierati. Fate una lista di tutte le cose che vi divertono e create uno spazio al giorno in cui inserirne una. Dedicate più tempo alle persone che vi fanno sorridere.

    Gemelli
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è la speranza, una luce dolce e potente che illumina i periodi più bui e dà significato a tutto quello che risulta inspiegabile. Per amplificarla sempre di più, cercate di passare il vostro tempo con persone ottimiste. Raccontate loro tutte le situazioni di vita che vi sembrano senza speranza e ascoltate con attenzione quello che vi consigliano.

    Cancro
    L’emozione positiva di cui ora avete bisogno in è l’ispirazione, che ci fa sentire guidati e creativi. La proviamo anche di fronte a chi eccelle in un certo campo. Date spazio ai vostri sogni più elevati: fissate un obiettivo e individuate una persona che possa ispirarvi nel realizzarlo. Chiedetevi poi ogni giorno come potete ispirare gli altri attraverso le vostre risorse e i vostri sogni.

    Leone
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è la meraviglia, che si percepisce di fronte a qualcosa che ci stupisce per la sua bellezza. Scovate ogni giorno una piccola meraviglia: un fiore particolarmente bello, un cibo dall’aspetto ricercato, un posto incantevole. Scrivete le vostre meraviglie quotidiane per tutto il mese e al termine avrete un meraviglioso elenco da rileggere!

    Vergine
    L’emozione positiva di cui avete in bisogno in questo momento è la gioia, che si sperimenta in particolare… giocando! Prima di tutto quindi trovate compagni di gioco vecchi o nuovi e poi fate con ognuno di essi qualcosa di giocoso ogni giorno. Mettetevi inoltre in gioco in tutti i modi, ad esempio superando il vostro tipico riserbo e dicendo a tutte le persone che contano quanto le amate.

    Bilancia
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è la soddisfazione, che porta a costruire ottime relazioni e competenze sempre più affinate. Spesso non ci sentiamo soddisfatti al di là dei traguardi raggiunti perché ci concentriamo su tutti quei dettagli che ancora non vanno bene. Ogni giorno opponete a una osservazione critica su voi stessi un particolare di cui invece siete soddisfatti.

    Scorpione
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è l’amore, que
    lla più nota e ricercata fra gli esseri umani. Racchiude tutte le altre emozioni positive ma in particolare tre: gioia, soddisfazione e interesse. Cercatele prima di tutto in voi stessi: alla fine di ogni giornata esaminate tutto quello che avete provato e identificate i momenti in cui vi siete donati queste belle emozioni.

    Sagittario
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è la serenità, perfetto antidoto allo stress o ai cambiamenti che ci mettono in difficoltà. Ripetete spesso durante la giornata la frase “Voglio solo sole”: richiama in voi l’energia di questo astro che, qualunque cosa accada, continua a brillare e a dare vita giorno dopo giorno. Vi aiuterà a ricordare che tutto ora va davvero bene così com’è.

    Capricorno
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è l’altruismo. Secondo molti psicologi e studiosi di crescita personale è proprio il sentimento di egoismo che crea in noi le emozioni negative e ci fa stare male, mentre aiutare gli altri ci rende davvero felici. Scegliete una persona al giorno che potrebbe avere bisogno del vostro aiuto e donatele qualcosa, anche il vostro stesso tempo.

    Aquario
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è lagratitudine, che fa apprezzare tutto quello che si ha e può rendere luminosa anche la giornata che considereremmo più nera. Per attivarla quotidianamente potete provare un esercizio noto come “tre benedizioni”: ogni giorno alla sera scrivete o pensate tre cose buone che sono accadute durante la giornata, precisando perché sono andate bene.

    [the_ad_placement id=”worlfiliadoen”]

    Pesci
    L’emozione positiva di cui avete bisogno in questo momento è l’interesse, che spinge ad esplorare mondi nuovi, dentro e fuori di sé. È così che ci si mantiene vivi! Per la vostra natura premurosa voi date attenzione a tutto quello che incontrate sulla vostra strada: fate uno sforzo di selettività e per questo mese approfondite la relazione con le cose e le persone che fra tutte vi attraggono di più.